Come superare le credenze limitanti

Supera le credenze limitanti e realizza ciò che sei.

Oggi voglio parlare con te di credenze limitanti e di come possono agire da freno, facendoci perdere delle opportunità o impedendoci di raggiungere degli obiettivi soltanto perché partiamo prevenuti.

Quante persone si lasciano influenzare da credenze e luoghi comuni sbagliati?
Tante, forse lo sai anche tu.

In fondo è un problema che riguarda un po’ tutti noi. Ma in questo post voglio convincerti che è importante superarle e guardare oltre, se vuoi riuscire a trasformare la tua vita in quella che vorresti vivere davvero.



Adesso ti racconterò un’esperienza che ho vissuto in prima persona, proprio per darti la prova che molti degli schemi che abbiamo nella nostra testa non hanno alcun fondamento.

Uno dei falsi miti più diffusi è quello della crisi del settimo anno di matrimonio.

Pensa, è proprio durante questo famigerato settimo anno che io e mia moglie Lucia abbiamo rafforzato il nostro rapporto, ci siamo aperti e confrontati l’uno con l’altra. Insomma, è stato lì che abbiamo capito di condividere dei valori importanti, di aver trascorso insieme i momenti belli e di aver affrontato, sempre insieme, le difficoltà.

È stato lì che abbiamo deciso di impegnarci in un percorso di coaching che ha rivelato i nostri valori, i nostri ruoli, le nostre ambizioni comuni. Siamo diventati davvero consapevoli di ciò che avevamo costruito nei primi sette anni di matrimonio e lo abbiamo preso come base per definire il nostro percorso futuro.
Capisci perché ti ho raccontato questa storia? Io e Lucia abbiamo sfatato il mito della crisi del settimo anno e penso che, come noi, potrebbero farlo in tanti.
Ora ti faccio un’altra domanda:
hai mai pensato che tante coppie hanno talmente paura della crisi del settimo anno da ritrovarsi poi a viverla sul serio?

Che sia proprio la paura della crisi a scatenare la crisi stessa?


Ti voglio proprio parlare delle paure e dei condizionamenti mentali infondati, che riescono a influenzarci solo perché abbiamo delle credenze sbagliate.

Che cosa vuol dire tutto questo, Andrea?
"Che non devi lasciarti influenzare e che devi stare attento ai preconcetti".


Sai quante persone vedono il treno fermarsi proprio sotto casa ma non salgono, solo perché hanno la convinzione sbagliata che qualcosa andrà storto?
Perché non riescono nemmeno a credere che forse gli sta per succedere qualcosa di bello, perché si convincono che non fa per loro, perché se hanno sempre fatto quella cosa, allora sono destinati a continuare a farla?

Pensa poi a quando l’opportunità invece non arriva da te ma devi essere tu ad andarla a cercare.
Se vuoi cambiare in meglio, e penso che se mi stai leggendo è perché lo vuoi, devi andare oltre queste credenze limitanti e superare le tue paure ingiustificate.

È tutto giustissimo, Andrea. Ma come faccio a pensare di realizzare qualcosa di nuovo se passo 8-10 ore al giorno in ufficio?

Bene, vedo che è venuto il momento di passare all’azione e cominciare a farti notare quali sono le false credenze che ti impediscono di realizzare nuovi progetti:

  • Lavoro tutto il giorno e non ho il tempo di pensare ad altro.

  • Non ho molti soldi e non riesco a risparmiare. È impossibile che riesca ad avere una vita migliore.

  • Faccio l’impiegato da vent’anni e non so fare nient’altro. Come vuoi che riesca a lanciarmi in una cosa nuova?

  • Mi mancano le competenze. Perché gli altri dovrebbero darmi fiducia e credere in me?

Queste sono solo alcune delle credenze che limitano tante persone, impedendogli di andarsi a prendere la vita che si meritano.

"Prendi me: prima di iniziare a guadagnare con le case e fare tutto quello che ho fatto insieme a mia moglie, facevo il cameriere e praticamente passavo la vita nel ristorante di mio padre. Dodici ore al giorno di lavoro, quando andava bene, pochissimo tempo da dedicare alla mia famiglia e a me stesso, alle mie passioni e alla mia crescita personale.
A un certo punto, con Lucia abbiamo deciso che non era quella la vita che volevamo. Volevamo avere la nostra libertà, più tempo per noi e per crescere le nostre figlie".

E allora cosa avete fatto tu e Lucia?

Non ci siamo rassegnati, non abbiamo lasciato perdere, anzi. Non avevamo soldi, non sapevamo come vendere una casa, ma ci siamo messi in gioco e alla fine ce l’abbiamo fatta.

Ma scusa Andrea, come ci siete riusciti?

Con tanto lavoro, tanta motivazione e tanto impegno ci siamo conquistati la nostra libertà finanziaria.
Che poi sappiamo benissimo che la libertà finanziaria apre le porte anche alla libertà personale. È ovvio, non è facile, ma se sai come fare è semplice e noi siamo la dimostrazione del fatto che è possibile.



Mi chiedi come abbiamo fatto?


Per prima cosa, non ci siamo fatti condizionare da chi ci diceva:

  • Che eravamo troppo ambiziosi e che non ce l’avremmo fatta.

  • Che nessuno ama il lavoro che fa, ma che bisogna farlo ed è normale così.

  • Che se la nostra idea fosse stata davvero vincente, allora qualcun altro ci avrebbe già pensato prima di noi.

Eccole. Altre credenze limitanti e sbagliate, che spesso vengono dalle persone che abbiamo attorno, anche da quelle che ci sono più vicine. Attenzione, non sto dicendo che queste persone ci vogliano male per forza o che siano invidiose di noi. La maggior parte delle volte, sono semplicemente troppo disilluse per credere che si possa migliorare, che si possa fare un salto di qualità.

Come faccio allora a liberarmi da queste credenze?
Se vuoi migliorare la tua vita e conquistarti l’indipendenza economica, liberarsi dalle credenze limitanti è il primo passo fondamentale da compiere. Perché devi crederci e per crederci sul serio devi smettere di ascoltare quella vocina che ti dice che è impossibile, che non ce la farai.
E per fare questo devi circondarti di persone positive, che sono motivate, ottimiste, intraprendenti.

Che rifiutano la convinzione che la vita sia per forza un percorso di sacrifici e di rinunce. Ti dico questo perché le nostre credenze derivano proprio dall’influenza che il contesto in cui viviamo e le persone che ci sono vicine esercitano su di noi.
Questo non significa che ti devi allontanare dai tuoi familiari e dai tuoi amici, assolutamente.

Solo che devi andare alla ricerca di nuove persone positive, conoscerne sempre di più e condividere con loro i tuoi progetti e le tue ambizioni. E vedrai che in men che non si dica sarai già a metà dell’opera.

Io e Lucia ci siamo passati, abbiamo demolito le credenze limitanti per riuscire a realizzare i nostri progetti. Abbiamo anche dovuto imparare e lavorare tanto, ma guardando indietro mi dico che ne è valsa la pena. Oggi abbiamo ben sette aziende attive nell’immobiliare e ormai è in buona parte il denaro a lavorare per noi e non il contrario.

E poi abbiamo fatto anche un’altra cosa, che penso ti possa interessare. Abbiamo deciso di aiutare le persone che come noi vogliono una vita diversa e ricca di soddisfazioni. Abbiamo cominciato a organizzare dei seminari e, a distanza di anni, posso dire che questa è stata una delle parti più belle del nostro successo.

Oggi abbiamo un’accademia avanzata, che spiega ai nostri membri come guadagnare con le case e li assiste passo dopo passo nel porre le basi della loro nuova vita. La nostra esperienza ha portato a elaborare dei protocolli ben precisi, che aiutano a capire come comprare una casa a sconto e rivenderla realizzando un profitto in modo etico.


Se davvero vuoi cambiare le cose e ti interessa guadagnare con le case, possiamo essere il tuo punto di partenza.
La nostra community ha più di 700 persone che sono riuscite o stanno riuscendo a cambiare la loro vita. Non gli diamo solo le competenze. Li accompagniamo nel loro percorso e mettiamo a loro disposizione gli strumenti giusti per riuscire a farcela.
Se stai cercando un’alternativa concreta e che funzioni clicca su www.guadagnareconlecase.it e scopri quando organizzeremo i nostri prossimi seminari.

Clicca e ascolta le testimonianze di chi ha partecipato alle edizioni precedenti e non perderti quella in arrivo.

Non vedo l’ora di conoscerti di persona e di spiegarti tutto su come guadagnare con le case!

Andrea!

Post scritto da: Gilardoni Andrea Maurizio

Genitore, Formatore ed Imprenditore della nuova era