Ines Laubbichler - Il potere di una promessa

Quando ho conosciuto Guadagnare con le case, ho capito che era giunto il momento di dare una svolta alla mia vita! Ho tre figli, uno ancora piccolo, e volevo riprendere in mano la mia vita, liberare il mio tempo e godermi la mia famiglia, mio marito e, non da ultimo, anche me stessa.
Per questi motivi il 31 dicembre del 2016 ho deciso di lasciare il mio lavoro, anche se mi piaceva molto, e di fare quello che è in linea con la mia mentalità: il genitore a tempo pieno e la moglie. Ho imparato a vivere me stessa, riuscendo allo stesso tempo a fare impresa
Nella vita mi sono sempre ispirata ad un’etica altruista e tramite Guadagnare con le case posso esprimermi appieno anche in questo senso. Delle varie operazioni di cui tratta il portale, ce n’è una che mi è entrata nel cuore, che più delle altre mi ha fatto innamorare del programma: si tratta della rinuncia agli atti, l’operazione che più si adatta alla nostra filosofia di vita.
In seguito però, insieme a mio marito, ho capito che anche tramite le aste è possibile aiutare le persone. E ho agito in questo senso.
Avevo promesso ad Andrea che entro breve tempo avremmo rilevato un immobile ricavando un guadagno importante e così è stato.

"volevo riprendere in
mano la mia vita..."

Ci siamo aggiudicati un appartamento che poi siamo riusciti a vendere, in meno di 6 mesi, al doppio di quello che lo avevamo pagato!

 


Ci siamo accorti che anche tramite un’asta è possibile aiutare gli esecutati, ed è proprio ciò che abbiamo fatto in quell’occasione, riconoscendo loro una somma che li ha aiutati a far fronte alle spese di trasloco e ai primi mesi di affitto. È stata un’enorme soddisfazione ricevere da loro un messaggio di ringraziamento, un messaggio che ci dà forza, ci motiva e ci fa capire che siamo nel posto giusto.
Detto questo, non abbiamo certo rinunciato agli stralci e alle sfide che ci pongono! Il saldo e stralcio non è un’operazione immediata, ha bisogno di diversi mesi di confronto con l’esecutato; è come una piantina da innaffiare pian piano e che cresce gradualmente. Quando poi il tempo è maturo, a raccoglierne i frutti sono tutte le persone coinvolte nell’operazione. Noi siamo un po’ il concime, i catalizzatori del prodursi di un esito (rinuncia agli atti, appunto) che avvantaggia un po’ tutti. 
D’ora in poi non trascurero' nessuna delle operazioni presenti nel portale: se in sei mesi ho guadagnato una somma pari a tre anni di stipendio, che cosa accadrà in seguito? Intanto già oggi posso fare qualcosa che fino a poco tempo fa era impensabile: realizzare i miei sogni e quelli dei miei figli. 
Alessio, voleva fare il pilota di aereo. Il brevetto di volo costa decine di migliaia di euro e senza queste entrate extra sarebbe stato difficile anche solo pensare di aiutarlo a raggiungere questo obiettivo. 
Tramite Guadagnare con le case invece so che i miei figli potranno veder decollare le  ambizioni e questo rende felice entrambi. Anche se abbiamo 3 figli e i sogni costano adesso non abbiamo più paura.


Responsabilità

Quello di genitori è uno dei mestieri più belli del mondo, se lo sai fare e se hai i mezzi per farlo. Nel caso non si abbiano i mezzi però è possibile acquisirli. Un genitore ha il dovere di aiutare i figli a posizionarsi nel mondo, offrendo loro quegli strumenti che gli permettano di scoprire la propria vocazione e di sviluppare i propri talenti. 

Parliamoci chiaro: oggi, se vogliamo dare una mano ai nostri figli, le parole di incoraggiamento non bastano. Il denaro è indispensabile per intraprendere determinate strade. L’università e gli studi all’estero costano e se non si hanno soldi necessari bisogna fare delle rinunce.

Come aiutare i figli per il loro futuro?

La domanda che si sono fatti i genitori di Alessio quindi è stata:

“come facciamo a guadagnare ciò che ci serve per soddisfare le esigenze nostre e dei nostri figli?”

Si sono chiesti se fosse possibile svolgere 2 lavori a testa, in modo da aumentare le entrate, ponderando le ore libere che erano disposti a sacrificare, a discapito della famiglia.

La risposta? L'hanno trovata grazie a Guadagnare con le case!

Fatica e stress crescerebbero in modo esponenziale ma le disponibilità economiche non aumenterebbero di conseguenza e loro non ne gioverebbero come coppia.
Da qui Ines e Robert iniziano a ragionare e trovano la soluzione, che non va a discapito della felicità: iniziano a guadagnare con le case, generando nel loro nucleo familiare un’entrata importante, che in cambio non richieda tutto il loro tempo libero. 
Ines si è licenziata, Alessio frequenta la scuola di volo e Robert si sta sganciando gradualmente dal suo lavoro, anche lui vuole trascorrere più tempo possibile con la sua famiglia e godersi i suoi cari.


La storia di Ines e della sua famiglia fa tornare in mente il monito di Einstein:
“Se continui a fare quello che hai sempre fatto continuerai ad ottenere quello che hai sempre ottenuto"
 


Lei ha avuto il coraggio di cambiare.

Frequenta il corso di Guadagnare con le case e cambia anche tu!
Per maggiori informazioni sul prossimo seminario clicca sul bottone qui sotto.


CLICCA QUI

Post scritto da: Andrea Maurizio Gilardoni

Genitore, Formatore ed Imprenditore della nuova era